italian Italian  english English

Aggiornamenti e Notizie

Ultimo aggiornamento:
25 Giugno 2018:
Festival Abruzzo dal vivo, 30 Giugno 2018 - Dalle ore 10:30 alle 12:00 si terranno le lezioni aperte di chitarra all'ex Scuola elementare di Castel Castagna, Abruzzo. Alle ore 18.00 del 30 Giugno 2018 all' Abbazia di S. Maria di Ronzano si terrà il concerto di chitarra . Puoi leggere il nuovo articolo sul concerto in Abruzzo su
Novità.
Florence Guitar Festival: Concerto di chitarra di Ganesh Del Vescovo dedicato al maestro Company, sabato 19 Maggio 2018 ore 21:15, Sala Vanni, Firenze . Ore 15-16 di sabato 19 Maggio 2018: Masterclass di Ganesh Del Vescovo Le tecniche usuali e inusuali...Vai sulla pagina Concerti.
Festival Abruzzo dal vivo, 30 Giugno 2018 - Dalle ore 10:30 alle 12:00 si terranno le lezioni aperte di chitarra all'ex Scuola elementare di Castel Castagna, Abruzzo. Alle ore 18.00 del 30 Giugno 2018 all' Abbazia di S. Maria di Ronzano si terrà il concerto di chitarra .
Concerto di chitarra di Ganesh Del Vescovo Venerdì 13 Ottobre 2017 ore 21:00, Chiesa di S. Lorenzo a Vicchio di Rimaggio, Bagno a Ripoli (Fi), musiche di Couperin (Passacaglia), Bach (Suite 996) e Mozart (12 Variazioni su Ah, vous dirais-je, Maman), Del Vescovo, maggiori informazioni sulla pagina Concerti.
. Fiori Musicali - Concerto di chitarra di Ganesh Del Vescovo sabato 20 Maggio 2017 ore 20:00: Sala concerto del Centro Studi Musica e Arte - via Pietrapiana 32, Firenze Dedicato a Manuel de Falla, Il Maestro eseguirà musiche di Couperin, Bach, Torroba, de Falla, Del Vescovo...leggi su Concerti.
Recital chitarristico di Ganesh Del Vescovo , concerto conclusivo relativo al VIII Concorso Internazionale di Liuteria - Domenica 21 Maggio 2017 ore 17:00: presso la Sala Pilade Biondi del Palazzo Comunale di Sesto Fiorentino, ingresso libero, clicca su Concerti.
Masterclass di Ganesh del Vescovo Sabato 3 Giugno 2017, dalle ore dalle 10. alle 13 e dalle 15 alle 19 presso la sede di “DoReMi”, International Musical Academy (D.I.M.A), siti nei locali parrocchiali della Parrocchia di San Gemignano ad Arezzo. La masterclass sara` seguita dal concerto mattutino di domenica 4 alle ore 11 nella Chiesa di Santa Maria della Porta (Chiesa di Porta Crucifera) ad Arezzo, maggiori informazioni su Concerti.
Sono molto felice di annunciare che ho vinto il 11° CONCORSO INTERNAZIONALE DI COMPOSIZIONE PER CHITARRA CLASSICA "MICHELE PITTALUGA" con il pezzo per 2 chitarre intitolato Improvviso e Ritmico...leggi su Novità.
Recital di chitarra di Ganesh Del Vescovo sabato 24 Settembre 2016 ore 19:00,Chiesa di S.Eligio degli Orefici - via di S. Eligio, 7 Roma, Musiche di Villa-Lobos, Torroba, Couperin, Rodrigo, Del Vescovo.
E' possibile abbonarsi alla splendida monografia (collana Guitart) " La chitarra senza confini", 144 pagine (italiano/inglese) dedicata alle possibilità tecniche estreme della scrittura chitarristica + CD allegato con 55 tracce musicali di esempio... clicca su Novità.
E' disponibile online l'intervista fatta dalla musicologa Eleonora Negri a Ganesh Del Vescovo, pubblicata dalla rivista Guitart sul numero di ottobre/dicembre 2015. Vi si annuncia anche il prossimo inserto: "La chitarra senza confini - Manuale delle nuove possibilità tecniche per la chitarra, per chitarristi e compositori" - Fascicolo + CD, vai su novità per leggerla...
Si terrà un concerto di composizioni di Ganesh Del Vescovo, suonate dal compositore, il 23 novembre 2015 al Lyceum Club Internazionale, Via degli Alfani, 48, Firenze (vedere Concerti ed eventi per il programma).
E' stata pubblicata un'interessante "Conversazione con Ganesh Del Vescovo" tenuta con Ganesh da Poireinganba Thangjam/Len, sulla rivista web Classical Guitar Augmented, la trovi su Novità.
Sabato 5 Dicembre ore 21, ci sarà un concerto di Ganesh presso la Chiesa di Santa Maria delle Grazie di Arezzo, con musiche di Frescobaldi, Torroba, Rodrigo, Villa-Lobos e Ganesh Del Vescovo. Leggi qui il programma.
Domenica 6 Dicembre 2015, Ganesh Del Vescovo terrà un Master class presso la D.I.M.A di Arezzo, per saperne di più clicca qui.
Un CD dedicate alle sue musiche sarà pubblicato da EMA Vinci con il titolo "Omaggio a Ganesh Del Vescovo". Questo CD sarà presentato il 23 Novembre 2015 al Lyceum Club Internazionale, via degli Alfani 49 Firenze, alle 20.30
Una recente intervista della musicologa Eleonora Negri con Ganesh Del Vescovo sarà pubblicata nel prossimo numero della rivista Guitart....Il prossimo numero di Guitart pubblicherà lo spartito della musica del video Pioggia d'autunno di Ganesh Del Vescovo (vedere Novità per ulteriori informazioni). Un importante fascicolo monografico del compositore Ganesh Del Vescovo che parla dei suoi lavori per la chitarra sarà presto pubblicato dalla rivista Guitart. È in allestimento l’intera opera per chitarra sola del compositore che sarà pubblicata prossimamente da Sinfonica, e che andrà a completare le opere già pubblicate. L’opera consisterà in tre volumi, a cui sarà allegato un CD audio per ciascun volume.
Nel 2011 Ganesh ha ricevuto il primo premio per la composizione al Festival Internazionale di “Claxica 2011” di Castel d’Aiano, Bologna, con il pezzo per solo chitarra Schegge di luce, pubblicato da Sinfonica, clicca su novita'in homepage...
E' uscita la trascrizione per chitarra di Ganesh di "Children's Corner" di Claude Debussy, ascolta l'anteprima in mp3 in novita'. ...
Guarda gli ultimi video...

Sei studi per chitarra di Ganesh Del Vescovo
Sei Momenti Musicali di Schubert

Suite "alla montagna" di Ganesh Del Vescovo.Clicca qui per leggere il commento

A PROPOSITO DEL RAGA

Ganesh Del Vescovo suona il sarod

Alcune considerazioni del chitarrista e compositore Ganesh Del Vescovo fatte in occasione di vari concerti nei quali ha suonato dei suoi brani usando il Raga come base per lo sviluppo dei pezzi.

I raga fanno parte della grande tradizione della musica classica indiana e spiegare quello che è un raga è una cosa alquanto difficile! Tuttavia accennerò ad alcune cose molto semplici che aiutino a comprendere cosa sia e come si sviluppa.

Inizio citando il grande sitarista Ravi Shankar :
”C’è un detto in sanscrito– Ranjayati iti Ragah – che significa ‘Quel che colora la mente è un raga ‘.  Come una tela vuota può essere riempita di colori e forme, così la mente umana ricettiva  può essere ‘colorata’, influenzata dal suono del raga. La bellezza del raga porta l’ascoltatore ad uno stato d’animo sereno, di pace, che gli procura gioia; in altre parole, il raga deve produrre un grande effetto sull’ascoltatore. Nel sistema musicale indiano ogni nota rappresenta non soltanto un tono, ma porta dentro di sé una data espressione o emozione. L’espressione totale delle note e del tema di un raga crea un’entità musicale intensamente potente. In tal senso, data la natura delle note, considerate sia come toni musicali che come rappresentazioni di idee, non si potrebbe mai dire che un musicista inventa un raga; ma piuttosto che lo scopre. Il numero dei possibili raga è quindi quasi infinito.”. (…)  
“Per gli occidentali, non familiari con le complessità della musica indiana, è forse meglio spiegare prima quello che non è un raga. Il raga non va confuso con una scala o un modo, con una chiave o una melodia, per quanto abbia delle affinità con ognuno di questi. Un raga è una struttura melodica stabilita dalla tradizione o nata e ispirata nello spirito di un maestro musicista”.

Detto questo, e tralasciando dettagli tecnici, tenterò di delineare un po’  quello che suonerò stasera.  Come ogni raga  è associato ad uno stato d’animo particolare,  una certa emozione o passione, così è anche collegato ad una determinata ora del giorno e stagione dell’anno. Il raga che suonerò si chiama Bhairavi ed è un raga del mattino; ma data una sua particolarità, che permette di introdurre intervalli provenienti da altri raga,  pare sia l’unico che si possa suonare in qualsiasi momento. Va ricordato che i raga si sviluppano per lo più attraverso l’improvvisazione. Questa improvvisazione viene fatta su intervalli ben definiti che fanno riferimento ad una nota base di bordone. Il raga  inizia con la sua esposizione nell’ Alap, un momento lento e sereno di invocazione, libero e meditativo, privo di  ogni forma ritmica. Rappresenta la parte più importante del raga in cui si cerca il suono, lo stato d’animo e tutti gli elementi del raga che verranno poi sviluppati. L’Alap  descrive la personalità del raga, indicando i suo centri tonali e delineando le principali frasi espressive. Segue il Jor, dove si introduce una prima pulsazione ritmica; gli elementi usati nell’Alap si trasformano in maniera ritmica ma senza stretti cicli ritmici. Il raga cresce di velocità   e diventa più intricata. Normalmente è questo il momento in cui entrano le percussioni, ma io userò uno stile senza percussioni. Al posto delle percussioni ho composto una Fantasia  su Bhairavi. Il raga  chiude con il Gat dove con un ritmo ben preciso e un tema solitamente impartito da un maestro, la velocità cresce sempre di più. Il raga culmina al massimo della velocità e le note del bordone ribattute in continuazione fanno sì che il tutto diventi quasi un suono unico, accattivante.

Ganesh Del Vescovo – novembre 2005